Il 2016 ha rappresentato per il Comune di Bellante l’anno del cambiamento in tema di gestione dei rifiuti registrando una percentuale di raccolta differenziata pari al 73%, dato superiore di ben otto punti rispetto al limite minimo del 65% stabilito dalla Legge Nazionale.

Il merito del risultato ottenuto va ricercato non solo da parte della amministrazione comunale ma in particolare nella preziosa collaborazione della cittadinanza e della ditta fornitrice del servizio di raccolta e trasporto.

Rimodulare e migliorare in maniera efficiente la raccolta differenziata, in particolar modo le frazioni valorizzabili collocandole sul mercato al miglior prezzo (plastica, carta e cartone, vetro) è uno degli obiettivi di questa amministrazione che porterà ad un ulteriore miglioramento della percentuale di raccolta differenziata e conseguentemente ad evidenti benefici economici.

Questa azione va ad inserirsi in un quadro programmatico più ampio a cui l’amministrazione comunale tende al fine per favorire un netto miglioramento della qualità della vita dei propri cittadini e nel contempo promuovere uno sviluppo sostenibile di tutto il territorio comunale.
I dati riportati e registrati per l’anno 2016 hanno evidenziato un quantitativo di rifiuti pari a 2149,984 tonnellate, oltre 8,5 tonnellate in più rispetto al 2015, con un incremento di raccolta differenziata pari al 3%. Il quantitativo di rifiuti indifferenziati smaltiti in discarica è stato, invece, pari a 603 Tonnellate.

Al fine di incrementare e ottimizzare il servizio di raccolta dei rifiuti e la relativa percentuale saranno organizzati eventi e seminari divulgativi e di sensibilizzazione nelle diverse frazioni del territorio comunale per migliorare ulteriormente le abitudini in tema di raccolta differenziata.

Contribuire a migliorare l’ambiente, rispettare e difendere il nostro bellissimo territorio deve essere compito di tutti i cittadini oltre che naturalmente di questa amministrazione comunale.

Il territorio e la qualità della vita, le risorse e la potenzialità di sviluppo, passano attraverso la cura e il rispetto dell’ambiente. Noi faremo di tutto affinché ciò avvenga e confidiamo nella vostra  preziosa collaborazione.

L’Assessore all’Ambiente

(Prof. Roberto SALVATORI)

Percentuale rifiuti Anno 2016